Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Senzatetto muore carbonizzato nella baracca dove si era rifugiato per sfuggire al freddo a Lodi

Sabato 20 Novembre 2021
Senzatetto muore carbonizzato nella baracca dove si era rifugiato per sfuggire al freddo a Lodi

Si era rifugiato in un capanno degli attrezzi e per sfuggire al freddo aveva acceso un piccolo fuoco che gli è però costato la vita. Il cadavere di un clochard non ancora identificato è stato trovato carbonizzato in una casetta di legno utilizzata per il ricovero di attrezzi agricoli a Codogno nel Lodigiano, in via Manzoni, in un terreno non lontano dal cimitero. I vigili del fuoco di Casalpusterlengo (Lodi) erano intervenuti per domare un incendio segnalato da cittadini residenti e, nel corso delle operazioni, hanno rinvenuto il corpo. 

Ultimo aggiornamento: 21 Novembre, 07:53 © RIPRODUZIONE RISERVATA