Sky, la centrale del pezzotto: così funzionava la maxi-truffa

di Valentino Di Giacomo

  • 109
Così funziona il sistema della Pezzotto-Tv, un business tanto semplice da mettere in piedi ma difficile da debellare. Bastano un minimo di conoscenze informatiche, un po' di marketing casereccio e il gioco è fatto. La prima parola da imparare è «encoder», un dispositivo elettronico creato appositamente per piratare il segnale delle pay-tv. È quello che hanno trovato l'altro giorno gli uomini della Polizia Postale di Palermo in casa di un 35enne che con questo trucco riusciva a trasmettere gli eventi live di Sky ad almeno 11mila clienti. Un affare enorme perché nell'abitazione dell'uomo sono stati trovati pure 186mila euro in contanti, alcuni lingotti d'oro e un portafoglio virtuale in Bitcoin. Ogni abbonamento pirata costa dai 10 ai 12 euro al mese ad abbonato, una clientela (in questo caso 11mila utenti) che si forma soprattutto grazie al passaparola.

CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Lunedì 22 Luglio 2019, 09:12 - Ultimo aggiornamento: 22-07-2019 20:56
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP