Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Ex sarta di Sofia Loren in carcere a 84 anni: accoltellato il marito. «Portata via in pigiama e senza dentiera»

Martedì 16 Agosto 2022
Loretta, l'ex sarta di Sofia Loren in carcere a 84 anni: ha accoltellato il marito. «Portata via in pigiama e senza dentiera»

Una donna di 84 anni è stata arrestata lo scorso 9 agosto con l'accusa di aver accoltellato il marito. Il suo nome è Loretta e, anni fa, è stata la sarta di alcune star del cinema italiano come Sofia Loren, Alberto Sordi e Marcello Mastroianni. In carcere la donna non avrebbe nulla: è stata prelevata dagli agenti in camicia da notte e con sé non avrebbe nemmeno la sua dentiera. A raccontarlo è Gabriella Stramaccioni, Garante dei detenuti del Comune di Roma, che dopo una visita a Rebibbia ha deciso di denunciare le difficili condizioni in cui versa Loretta.

 

L'ex sarta di Sofia Loren in carcere a 84 anni: la denuncia del Garante dei detenuti

«È stata portata in questi giorni - scrive Stramaccioni su Facebook -. Prelevata dalla sua casa in pigiama senza la possibiltà di prendere nulla. Neanche la dentiera. Certo, forse in quel momento non vi erano alternative, ma le alternative vanno pensate a costruite». La Garante dei detenuti aggiunge: «In un momento così drammatico per il carcere come si può pensare di recludere una donna di 84 anni? Certo che la faremo uscire. Ho preso impegno con lei per la ricerca di un alloggio. Ma altrettanto vero che la signora non doveva entrare. Della serie: una telefonata allunga la vita. Anche quella che le istituzioni preposte possono fare per attivare i servizi dedicati».

Secondo una prima ricostruzione dei fatti, Loretta avrebbe accoltellato il marito in reazione alle sue continue violenze. Sul corpo della donna, infatti, sono stati trovati numerosi lividi. L'uomo ha riportato solo ferite superficiali e non è in pericolo di vita. Viste le difficili condizioni in cui versa Loretta, c'è stata una grande mobilitazione da parte delle detenute di Rebibbia, che si sono attivate per fornirle abiti puliti e tutto ciò di cui l'anziana donna può avere bisogno.

Ultimo aggiornamento: 15:22 © RIPRODUZIONE RISERVATA