Oltraggio al Gesù Bambino ad Arbus: vandali lo decapitano, la testa ritrovata al cimitero

Venerdì 27 Dicembre 2019
Statua di Gesù Bambino decapitata ritrovata al cimitero: comunità locale sotto choc

Una statua di Gesù Bambino, sistemata nella mangiatoia del presepe davanti alla chiesa parrocchiale di Arbus, nel sud della Sardegna, è stata decapitata da un gruppo di vandali che hanno poi portato la testa davanti al cimitero comunale. Dopo il ritrovamento è stata di nuovo incollata al corpo, ma la comunità locale è sotto shock. Sull'episodio indagano i carabinieri del paese. Il sindaco Antonello Ecca ha condannato il gesto dalla sua bacheca Facebook: «Don Ortu mi disse di questa idea di posizionare il presepe sotto l'albero di Natale nella piazza della parrocchia di San Sebastiano. Io ne fui molto contento e lui mi disse 'non penso che nessuno lo toccherà'. Risposi io 'nessuno si permetterebbe e tutti lo apprezzeranno».

Vandali alla tomba di Karl Marx: arrivano le telecamere anti-writer


«Mi ero sbagliato sul primo punto - commenta con amarezza il primo cittadino - È grave che oggi esistano ancora persone in grado di commettere un gesto inqualificabile come quello di aver danneggiato il presepe. Tutta la comunità ha apprezzato i segnali del Natale presenti in tutto il paese. Rovinare il presepe non significa solo danneggiare un bene di tutti, ma colpire al cuore la nostra Cristianità».

Ultimo aggiornamento: 19:24 © RIPRODUZIONE RISERVATA