Stragi, Renzi toglie il segreto di Stato. Firmato il decreto

Martedì 22 Aprile 2014
Via il segreto di Stato su molti episodi misteriosi della storia d'Italia. Il premier Matteo Renzi ha firmato, alla presenza del sottosegretario Marco Minniti e del direttore del Dis Giampiero Massolo, la direttiva che dispone la declassificazione degli atti relativi ai fatti di Ustica, Pateano, Italicus, Piazza Fontana, Piazza della Loggia, Gioia Tauro, Stazione di Bologna, rapido 904.



«Uno dei punti qualificanti della nostra azione di governo è proprio quello della trasparenza e dell'apertura. In questa direzione va la decisione di oggi che considero un dovere nei confronti dei cittadini e dei familiari delle vittime di episodi che restano una macchia oscura nella nostra memoria comune». Lo afferma il presidente del Consiglio Matteo Renzi, dopo la firma della direttiva che dispone la declassificazione degli atti relative alle stragi, da Ustica, all'Italicus, alla Stazione di Bologna.Ultimo aggiornamento: 23 Aprile, 09:35