Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

In escursione sulle Alpi austriache, studente Erasmus precipita e muore a 20 anni

Martedì 24 Ottobre 2017
Carlo Maria Pinto, morto a 20 anni

VICENZA -  Tragedia della montagna per una famiglia vicentina: in un’escursione sul monte Pendling in località Langkampfen, sulle Alpi tra Austria e Germania, ha perso la vita lo studente universitario 20enne Carlo Maria Pinto, iscritto al Cai di Vicenza.

Appassionato di montagna, il giovane - che studiava a Padova - da un paio di settimane si trovava in Austria per frequentare l’Erasmus all’università di Kufstein, nel nord del Tirolo, vicino a Kitzbühel. Da quanto emerso la tragedia si è consumata venerdì, quando Carlo Maria Pinto ha compiuto un’escursione sul monte Pendling con un compagno di università. A un certo momento il 20enne è rimasto da solo perché l’amico ha rinunciato a proseguire. Carlo Maria Pinto probabilmente è scivolato lungo un sentiero ed è  caduto  in un crepaccio per circa 80 metri. Non vedendolo rientrare, gli amici hanno lanciato l’allarme alle autorità tirolesi che in perlustrazione in elicottero hanno individuato soltanto domenica il corpo senza vita del giovane studente. I genitori si sono precipitati a Kufstein, da dove rientreranno con le ceneri della salma del figlio, è stata sottoposta ad autopsia, quando le autorità concederanno il nulla osta. 

Ultimo aggiornamento: 12:58 © RIPRODUZIONE RISERVATA