Stupro a Firenze, chiuse le indagini: i due carabinieri accusati di violenza sessuale aggravata

Stupro a Firenze, chiuse le indagini: i due carabinieri accusati di violenza sessuale aggravata
Violenza sessuale aggravata il reato contestato ai due militari dalla procura che ha firmato l'avviso: la procura di Firenze ha chiuso le indagini sui due carabinieri, Marco Camuffo e Pietro Costa accusati di aver violentato, la notte del 7 settembre scorso, due studentesse statunitensi che avevano riaccompagnato a casa a Firenze. È quanto riportato da alcuni quotidiani.

A denunciare i due carabinieri furono le due studentesse, 20 e 21 anni, la cui testimonianza è stata poi raccolta con incidente probatorio lo scorso 22 novembre. Le giovani raccontarono di aver incontrato in un locale a piazzale Michelangelo i due militari che poi si offrirono di accompagnarle a casa.

All'arrivo, invece di accomiatarsi, i due carabinieri entrarono nel palazzo dove poi, per le scale e in ascensore, ci sarebbero state le violenze secondo la denuncia delle due studentesse, che erano entrambe ubriache: le analisi verificarono che avevano un tasso alcolemico fuori norma, pari a 1,68 l'una e 1,59 l'altra. I due militari hanno sempre sostenuto che le due studentesse erano consenzienti.
Giovedì 15 Marzo 2018, 13:03 - Ultimo aggiornamento: 15-03-2018 14:52
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2018-10-11 19:50:47
Li devono radiare dal corpo dei carabinieri e nessuno deve dar loro un lavoro.

QUICKMAP