Trento, finta suora truffa il prete: «Mi servono soldi per aiutare un ragazzo». Era tutto falso

Sabato 16 Novembre 2019
Finta suora truffa il prete: «Mi servono soldi per aiutare un ragazzo». Era tutto falso

Una finta suora e due uomini sono stati denunciati per truffa aggravata dai carabinieri della Compagnia di Borgo Valsugana, in provincia di Trento. Vittima il vice parroco di una chiesa di Pergine raggirato dalla banda con una recita ben studiata.

«Suor Anna», così si faceva chiamare la donna, ha chiesto al sacerdote del denaro per provvedere al mantenimento di un ragazzo alloggiato presso di lei, a cui era da poco morto il padre e che aveva bisogno di almeno 300 euro, per le prime necessità. Soldi versati dall'uomo sulla poste-pay indicata dalla «sorella» che non si è fermata, chiedendo anzi altri soldi per svincolare una polizza a favore del ragazzo promettendo la restituzione del dovuto, accompagnata da una donazione di 650 euro, che il giovane avrebbe fatto alla chiesa di Pergine una volta riscossa la polizza di 3mila euro. Questa volta il sacerdote si è insospettito e senza versare nulla, si è rivolto ai carabinieri raccontando la vicenda. Da lì le indagini che hanno smascherato due uomini, un 40enne e un 50enne, e la finta suora.

Ultimo aggiornamento: 11:52 © RIPRODUZIONE RISERVATA