Tamara, morta per colpa del maltempo: «folla silenziosa» alla camera ardente. Domani i funerali

Tamara, morta per colpa del maltempo: «folla silenziosa» alla camera ardente. Domani i funerali
ARTICOLI CORRELATI
Un viavai mesto e continuo alla camera ardente allestita nel cimitero di Assemini, vicino Cagliari, per Tamara Maccario, la donna di 44 anni morta a causa dell'eccezionale ondata di maltempo che ha devastato una parte della Sardegna. Trascinata dall'acqua mentre cercava di fuggire con il marito e le figlie dalla piena di un torrente vicino la propria abitazione, il suo corpo senza vita è stato recuperato ieri mattina dai sommozzatori dei carabinieri.

LEGGI ANCHE Maltempo, donna morta in Sardegna. Disperso un pastore



Questa mattina una folla silenziosa ha dato conforto alla disperazione del marito e alla maggiore delle tre figlie, l'unica presente. Tutti protetti e sorretti da un cordone di amici. I funerali della donna, con ogni probabilità, si svolgeranno domani. Anche il presidente della Regione Sardegna, Francesco Pigliaru, si è recato questa mattina al cimitero alla camera ardente di Tamara: il governatore ha incontrato, in particolare, il marito della donna, scampato miracolosamente al fiume di acqua e detriti insieme alle tre figlie.



Nel frattempo proseguono anche oggi i sopralluoghi del governatore nei territori colpiti dal maltempo. Dopo un incontro con la sindaca di Assemini, Sabrina Licheri - con la quale si è recato in cimitero dalla famiglia della vittima Tamara Maccario - il presidente ha fatto il punto della situazione con la sindaca di Decimomannu, Anna Paola Marongiu, e con il primo cittadino di Uta, Giacomo Porcu. Insieme al governatore ci sono anche gli assessori dei Lavori Pubblici, Edoardo Balzarini, e dell'Ambiente, Donatella Spano, oltre a Sandra Tobia direttrice generale della Protezione civile sarda.

 
 
Venerdì 12 Ottobre 2018, 17:08 - Ultimo aggiornamento: 12-10-2018 18:32
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP