Tasse, rinvio pagamenti ad aprile con il nuovo decreto ristori: stop per chi ha perso il 33% del fatturato

Giovedì 26 Novembre 2020
Tasse, rinvio pagamenti ad aprile con il nuovo decreto ristori: stop per chi ha perso il 33% del fatturato

Dl Ristori, mano tesa alle attività in crisi. Lo stop fino al 30 aprile 2021 alle tasse per chi abbia subito perdite di fatturato a causa del Covid è la misura che dovrebbe arrivare con il decreto Ristori quater come anticipato dal Messaggero

Governo Conte paralizzato dalle continue liti M5S-Pd: dal Mes ai 30 commissari, è tutto in stallo

Cosa prevederà il decreto

Il nuovo decreto confermerà per dicembre le sospensioni già disposte per il mese di novembre per le zone rosse e introdurrà una nuova moratoria fiscale, legata alla crisi Covid: dovrebbe infatti slittare al prossimo 30 aprile il pagamento del secondo acconto Irpef, Ires e Irap previsto per il 30 novembre. La misura dovrebbe valere per chi abbia subito un calo di fatturato del 33% sul semestre.
 

Il nuovo capitolo dei Ristori dovrebbe ridisegnare il calendario fiscale spostando anche i versamenti di dicembre ad aprile e ampliando la platea dei beneficiari delle proroghe. Lo stop degli acconti Irpef, Ires, Irap del 30 novembre riguarderà tutte le partite Iva e le imprese fino a 50 milioni di fatturato che hanno subito perdite del volume d'affari del primo semestre rispetto allo stesso periodo del 2019.

Il Consiglio dei ministri per il varo del decreto dovrebbe essere convocato per domenica pomeriggio. La riunione potrebbe svolgersi però  anche lunedì mattina. Tra le misure del nuovo decreto dovrebbe esserci il rinvio degli acconti fiscali di Irpef, Ires e Iva del 30 novembre

Video

Ultimo aggiornamento: 21:35 © RIPRODUZIONE RISERVATA