Terremoto a Macerata, scossa magnitudo 3.8. Ingv: «Stessa sequenza del 2016». Sentito debolmente anche a Roma

Lunedì 18 Ottobre 2021
Terremoto, forte scossa a Macerata. Sentito debolmente anche a Roma

Terremoto, forte scossa in provincia di Macerata. Una scossa sismica di magnitudo 3.8 si è registrata alle 14.54 in provincia di Macerata a pochi km da Visso, a una profondità di 10 km. La forte scossa è stata percepita anche in provincia di Ascoli, in particolare ad Arquata del Tronto, Ancona, Monterotondo e in maniera in minore a Roma.

 

 

Terremoto Macerata, preoccupazione tra popolazione

Non risultano al momento richieste di soccorso o comunicazioni di danni ai vigili del fuoco di Macerata. Nelle casette d'emergenza 'Sae' la scossa si è sentita però distintamente e un pò di preoccupazione si è diffusa nella popolazione già pesantemente provata dalle scosse del 2016.

 

 

Ingv: stessa sequenza del 2016

Il terremoto di magnitudo 3.8 nel Maceratese è ancora legato alla sequenza sismica che ha colpito l'Italia centrale nel 2016. Lo ha detto all'ANSA il sismologo Alessandro Amato, dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv). «Quello avvenuto nella zona di Macerata, a due chilometri da Visso, è un evento che fa ancora parte della sequenza sismica che si è attivata nel 2016 in Italia centrale. Finora si sono avute tre- quattro repliche nella zona intorno a Visso ed è stato percepito in modo forte in tutta la zona e poi fino a Teramo e ad Ancona». Il meccanismo che l'ha scatenato, ha detto ancora il sismologo, è «quello classico osservato nelle faglie dell'Appennino, allungate lungo la catena montuosa», di tipo estensionale e abbastanza superficiale.

 

Video

 

Ultimo aggiornamento: 16:02 © RIPRODUZIONE RISERVATA