Allerta terrorismo a Roma, il ministro Bonisoli: più vigilanza armata per Colosseo e Fori

Giovedì 13 Dicembre 2018
Allerta terrorismo a Roma, il ministro Bonisoli: più vigilanza armata per Colosseo e Fori

Più vigilanza armata per Colosseo e Fori. La chiede il ministro della Cultura Alberto Bonisoli, presentando il nuovo piano sicurezza dopo l'attentato a Strasburgo. «Faremo una richiesta per avere più vigilanza da parte delle forze dell'ordine, esterna e interna. Il Colosseo è un simbolo, la sicurezza delle persone è fondamentale, a livello internazionale siamo già dentro un periodo difficile, magari esagerando un pò preferisco prevenire piuttosto che curare».

LEGGI ANCHE Natale, allerta terrorismo: ecco i dieci mercatini sorvegliati

Per la sicurezza del Colosseo e dei Fori, ma dei monumenti e della città in generale, ha aggiunto poi Bonisoli, «non bisogna sottovalutare anche l'impatto deterrente che può arrivare dal vedere militari in divisa». L'idea è quindi di fare ricorso a più forze dell'ordine, «approfittando anche delle forze liberate dalla nostra decisione di rinunciare alle scorte per usarle dove serve di più». Non è detto, aggiunge, che la vigilanza serva «in maniera continuativa, magari si interverrà in alcuni particolari periodi dell'anno, per esempio in agosto quando il sito è gremito di visitatori. Abbiamo decine e centinaia di membri delle forze dell'ordine più disponibili, da usare dove serve di più sarà un elemento aggiuntivo per la sicurezza».
 

Ultimo aggiornamento: 16:32 © RIPRODUZIONE RISERVATA