Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Roma, rubano rame e mandano in tilt rete telefonica all'Eur: danni per 100mila euro, disagi per 3.500 utenti

Domenica 26 Giugno 2022
Roma, rubano rame e mandano in tilt rete telefonica all'Eur: danni per 100mila euro

Hanno mandanto in tilt la rete telefonica dell'Eur per rubare cavi elettrici e telefonici di rame. Un danno da oltre 100 mila euro e disagi a 3.500 utenti, di cui duemila nel quartiere Eur di Roma: questa l'accusa rivolta a tre uomini, un 69enne e due 48enni, che sono stati fermati dalla polizia per il furto di cavi elettrici e telefonici.

Rifiuti a Roma, raccolta grazie a una tessera: ecco i cassonetti smart, mossa anti-emergenza

Le indagini sono state avviate a seguito di segnalazione da parte della società che gestisce la rete, la quale - dopo aver ricevuto numerose lamentele per disservizi da parte dei clienti - ha notato una manomissione in una galleria e ha presentato denuncia.

Gli agenti, attraverso appostamenti e controlli tecnici, hanno appurato che i tre uomini agivano di notte, fingendosi operai addetti al posizionamento della fibra ottica: in questo modo si calavano nei tombini e asportavano il rame.

Bollette, stangata d’estate: i tre miliardi non bastano. Da luglio +17% luce e +27% gas

All'esito dell'operazione sono state recuperate 15 matasse di rame per un peso complessivo di 750 chili: il materiale è stato restituito al gestore della rete. La procura ha chiesto e ottenuto dal Giudice per le indagini preliminari del tribunale di Roma una misura cautelare a carico dei tre indagati: uno dei 48enni è stato posto agli arresti domiciliari, il 69enne è stato assoggettato all'obbligo di dimora mentre l'altro 48enne dovrà presentarsi - secondo un calendario settimanale - all'ufficio di polizia più vicino.

Ultimo aggiornamento: 15:47 © RIPRODUZIONE RISERVATA