Al via i primi treni Frecciarossa Covid-free, Garavaglia: «Così si riparte»

Domenica 18 Aprile 2021
Al via primi treni Frecciarossa Covid-free, Giovannini: «Innovazione significativa per rilancio attività»

«Con queste aperture organizzate si riparte. Poi ci sono mobilità sicure che iniziano a funzionare, ieri il primo treno Milano-Roma Covid Free, ma sarà il primo di 90 che gireranno in tutta Italia e porteranno turisti stranieri nelle città d'arte. Questo è un segnale molto importante e poi giustamente si prolunga un pò in là nel tempo, perché non si può perdere quest'occasione». Ha affermato il ministro del Turismo, Massimo Garavaglia, al Tgr Rai Emilia-Romagna a margine di un incontro a Ravenna.

Passaporto vaccinale per gli spostamenti tra regioni di colore diverso: cos'è e come funziona

È operativa l'iniziativa dei treni «Covid free» di Trenitalia. Il primo Frecciarossa, con la partenza alle 8:50, si è mosso dalla stazione Termini diretto a Milano. Il secondo ha invece fatto il percorso inverso: è partito invece dalla stazione di Milano Centrale alle 18:00. Per ora i treni previsti sono due e collegano la capitale con il capoluogo lombardo, senza fermate intermedie. Ma, grazie alla collaborazione tra il Gruppo Fs e Croce Rossa Italiana, il progetto potrebbe coinvolgere nei prossimi mesi anche altre destinazioni. Obiettivo: viaggi in sicurezza consentendo la salita a bordo solo ai passeggeri negativi al Covid-19, in possesso quindi di un certificato di negatività a un test.

Msc, anche la Seashore sbarca a Napoli: «Crociere al via, così salviamo l'estate»

«È una innovazione molto significativa per riuscire a rilanciare le nostre attività, anche in vista della stagione estiva, con la sicurezza. Questo è veramente un giorno importante», ha detto ai giornalisti il ministro delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili, Enrico Giovannini, presente alla partenza del primo treno, insieme al ministro del Turismo Massimo Garavaglia. Per salire a bordo bisogna presentarsi in stazione, a partire da 45 minuti prima della partenza, con il documento che attesta l'esito negativo del tampone, molecolare o antigenico, eseguito entro le 48 ore che precedono il viaggio. È possibile effettuare, gratuitamente, il tampone antigenico rapido anche in stazione, sia a Roma che a Milano, nelle tensostrutture allestite dalla Croce Rossa.

Fs lancia i treni Covid-free: via il 16 aprile, tampone anche in stazione e rimborso del biglietto per i positivi

Stessi obblighi anche per i vaccinati, che dovranno esibire la certificazione di negatività o sottoporsi al tampone prima di salire a bordo, mentre è prevista una esenzione per i bambini da zero a sei anni, salvo esplicita richiesta dei genitori. In caso di positività al test fatto in stazione, Trenitalia prevede un rimborso del biglietto al 100%. A bordo vanno comunque osservate le regole in vigore: capienza al 50% e disposizione a scacchiera per garantire il distanziamento, insieme all'uso della mascherina. Anche tutto il personale di bordo, specifica Trenitalia, effettua il tampone prima di prendere servizio sul convoglio.

Video

Ultimo aggiornamento: 19 Aprile, 08:54 © RIPRODUZIONE RISERVATA