Treviglio, lite di condominio per il cane: anziana uccide il vicino e spara alla moglie

Venerdì 29 Aprile 2022 di Claudia Guasco
Treviglio, lite di condominio per il cane: anziana uccide il vicino e spara alla moglie

Il cagnolino dei coniugi Casati era la sua ossessione. «Abbaia sempre e fa la pipì contro il muro di casa», protestava incattivita Silvana Erzemberger, 71 anni. Liti, insulti e minacce, finché ieri mattina alle sette e mezza la donna ha visto Luigi Casati, 62 anni, ex metalmeccanico in pensione, uscire con il jack russell al guinzaglio.

 

 

I due discutono poi lei rientra, carica la calibro 38 detenuta per uso sportivo e uccide il coinquilino. Tre colpi, al volto e al petto, sono per il pensionato che muore sul colpo, gli altri due per la moglie accorsa a soccorrerlo.
IL VIDEO
Monica Leoni, 57 anni, è grave ma viva. «Continuava a puntarle l'arma contro, probabilmente aveva finito i proiettili e non è riuscita a darle il colpo di grazia. Ha sparato a sangue freddo, impugnando l'arma con naturalezza», racconta Francesca Turiani, condomina della palazzina di via Brasside, a Treviglio, che ha visto tutto dal balcone.

Fiumicino, picchia la collega a scuola: «Aveva stampato un'email»

Roma, papà getta il cane dalla finestra per punire il figlio 15enne. Adesso sarà processato

 

Un testimone ha filmano Silvana Erzemberger dopo l'esecuzione: si frugava nelle tasche e in borsa alla ricerca di altri proiettili per uccidere Monica, che seduta a terra con una mano accarezzava la schiena di Luigi e con l'altra il cane. Ai carabinieri che l'hanno arrestata con l'accusa di omicidio volontario aggravato e tentato omicidio non ha dato spiegazioni, era in cucina con l'arma appoggiata sul tavolo. «Questa storia andava avanti da tempo, stamattina l'ha fatto davvero. Mamma e papà erano stati minacciati più volte e hanno anche sporto denuncia», dice disperato il figlio Emanuele Casati, 35 anni. L'inquilina del piano terra tormentava i Casati, li prendeva a male parola, lanciava uova contro la saracinesca del loro box. L'estate scorsa ha inseguito Monica con un bastone e l'ha colpita alla spalla, ma la denuncia che ha fatto seguito non sarebbe stata sufficientemente circostanziata nei confronti della Erzemberger. Che nel frattempo ha continuato a spadroneggiare nel condominio. E i dissidi con i vicini finivano sempre allo stesso modo: «Attento, guarda che ho una pistola».
 

Ultimo aggiornamento: 30 Aprile, 09:18 © RIPRODUZIONE RISERVATA