CORONAVIRUS

Turismo, ecco le regole per viaggiare all'estero: i Paesi aperti, gli accordi e le quarantene

Domenica 31 Maggio 2020
Turismo, ecco le regole per viaggiare all'estero: i Paesi aperti, gli accordi e le quarantene

Un'estate ancora in forse: mentre la Grecia apre le frontiere ma impone alcune limitazioni per chi viene da quattro Regioni italiane, la Spagna consente l'ingresso ai turisti ma solo da luglio e la Croazia vuole la prenotazione degli alberghi come garanzia.

Riaperture dal 3 giugno ai cittadini Schengen, ma molti Paesi non ricambiano. Di Maio: «Italia non è lazzaretto»
Turismo, Grecia e Austria chiudono agli italiani. In Croazia solo con l'hotel prenotato

Per arrivare in Croazia, però, non si può passare attraversa la Slovenia, che per ora tiene le frontiere chiuse. L'Austria invece è raggiungibile ma solo per motivi di lavoro e con la quarantena di 14 giorni. È chiusa anche la Svizzera tranne ai frontalieri per ragioni di lavoro e probabilmente le frontiere potranno aprire solo dal 6 luglio. La Francia in realtà non ha mai chiuso le frontiere, ma per ora gli italiani che vogliono andarvi in vacanza devono avere un'autocertificazione e dichiarazione di assenza di sintomi da Covid-19; gli spostamenti saranno più facili dal 15 giugno quando le regole si allenteranno. La Spagna si apre al turismo internazionale dal primo luglio in condizioni di massima sicurezza: Il turismo spagnolo avrà ora due nuovi focus fondamentali: la sostenibilità ambientale e la sicurezza sanitaria, ha annunciato il presidente Pedro Sanchez. Dall'8 giugno chi vorrà viaggiare in Gran Bretagna dovrà fare una quarantena di 14 giorni, così come in Belgio, a Malta e in Irlanda. Isolamento obbligatorio per chi va in Polonia, ma dal 13 giugno le restrizioni si allenteranno anche se non per l'Italia, che resta ancora sotto osservazione. 
 

La Germania apre le frontiere dal 15 giugno senza restrizioni, ma per ora si viaggia solo per motivi di lavoro. Chi vuole fare una vacanza a Cipro - che da luglio apre le frontiere a molti Paesi tranne che all'Italia - dovrà aspettare che migliori l'emergenza sanitaria. Le diplomazie sono dunque ancora al lavoro e in attesa di ulteriori aperture o chiusure è bene consultare il sito viaggiaresicuri.it a cura del Ministero degli Esteri.  In attesa che i ministri Ue si incontrino il prossimo 5 giugno per un ulteriore confronto, ecco le regole base per viaggiare quest'estate. 

 

Ultimo aggiornamento: 20:04 © RIPRODUZIONE RISERVATA