Uccide una donna incinta e le strappa il feto: «Voleva un figlio a tutti i costi». Rischia la pena di morte

Uccide una donna incinta e le strappa il feto: «Voleva un figlio a tutti i costi». Rischia la pena di morte
Uccide una donna incinta e le strappa il feto: «Voleva un figlio a tutti i costi». Rischia la pena di morte
Martedì 4 Ottobre 2022, 13:06 - Ultimo agg. 14:30
2 Minuti di Lettura

Uccide una donna incinta e le strappa via il feto dalla pancia. Taylor Rene Parker, 29 anni, è stata dichiarata colpevole del raccapricciante omicidio di Reagan Micelle Simmons-Hancock, 21 anni, e della bimba che aveva in grembo nella loro casa di New Boston nell'ottobre 2020. Ora la donna rischia la condanna alla pena di morte, anche se la difesa sta cercando di farle ottenere l'ergastolo. 

La donna avrebbe commesso il terribile delitto allo scopo di poter rubare la bambina. Per mesi la 29enne ha finto di essere incinta, poi ha adescato la 21enne, le ha dato un colpo alla testa con un martello e poi con un bisturi l'ha trafitta per poter estrarre il feto dal suo corpo allo scopo di prendere la bambina.

Il terribile omicidio si è consumato nella casa della vittima dove si trovava anche la figlia maggiore di 3 anni. 

 

La Parker, che non poteva avere figli dopo un'isterectomia, aveva studiato intensamente  come simulare una gravidanza e aveva guardato numerosi video sul parto pretermine a 35 settimane.

La bambina in grembo della vittima, tuttavia, non ce l'ha fatta ed è morta subito dopo la traumatica e prematura nascita.

Ora la donna rischia la condanna alla pena di morte, anche se la difesa sta cercando di farle ottenere l'ergastolo. La Parker, che non poteva avere figli dopo un'isterectomia, aveva studiato intensamente  come simulare una gravidanza e aveva guardato numerosi video sul parto pretermine a 35 settimane.

© RIPRODUZIONE RISERVATA