Milano, marito ucciso a coltellate e lite montata ad arte: per gli inquirenti è «omicidio premeditato»

Martedì 15 Giugno 2021 di Francesco Rigatelli
Milano, marito ucciso a coltellate e lite montata ad arte: per gli inquirenti è «omicidio premeditato»

Omicidio volontario con l'aggravante della premeditazione. È questa la richiesta della pm Francesca Gentili al giudice per le indagini preliminari Sara Cipolla a carico di Lucia Finetti, 52 anni, la donna che sabato pomeriggio ha ucciso con quattro coltellate il marito, Roberto Iannello, 55 anni, dopo una lite in auto nella zona di Baggio a Milano. 

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati
Ultimo aggiornamento: 12:10 © RIPRODUZIONE RISERVATA