Una nave militare italiana nelle acque Iran
il ritorno dopo quindici anni di attesa

Domenica 25 Settembre 2016 di ​Ebe Pierini
Una nave militare italiana nelle acque Iran il ritorno dopo quindici anni di attesa

Dopo 15 anni una nave militare italiana approda nuovamente in Iran. La fregata Euro, impegnata nella missione europea antipirateria “Atalanta”, è giunta ieri mattina nel porto iraniano di Bandar Abbas e vi sosterà fino al 27 settembre, prima di fare rotta verso l’Italia.

Nave Euro aveva fatto scalo in Iran nell’aprile del 1999 e l’ultima visita di un’unità navale della Marina Militare italiana risale all’aprile del 2001 con la fregata Bersagliere. La sosta iraniana della nostra nave ha un significato importante nell’ambito dei rapporti tra i due Paesi. Indica la volontà di riprendere la cooperazione tra le rispettive Difese interrotta da molti anni e si inquadra nel contesto più ampio della ripresa degli storici e ottimi rapporti tra le due Marine.
 

 

L’equipaggio di Nave Euro è stato accolto in porto da una delegazione della Marina iraniana e dalla banda musicale militare. Il comandante dell’unità italiana, il capitano di fregata Giuseppe Aletta, ha ricevuto un omaggio floreale da parte di una bambina vestita in abiti tradizionali. Il ritorno di una nave italiana in Iran segue di due settimane la visita ufficiale, a Teheran, di una delegazione italiana, guidata dal contrammiraglio Roberto Chia Marcella, che si è svolta dal 4 al 7 settembre. In quell’occasione i cinque delegati italiani hanno incontrato l’ammiraglio della Marina iraniana Habibollah Sayyari il quale ha ribadito l’importanza della posizione geopolitica dell’Italia nel Mediterraneo. 

Nell’ambito dei colloqui bilaterali finalizzati a rilanciare le relazioni e le collaborazioni militari tra Italia ed Iran era stato annunciato che le nostre unità militari sarebbero tornate ad attraccare nei porti del sud della Repubblica Islamica. Cosa che è avvenuta ieri. Le navi militari iraniane verranno presto ospitate nelle acque territoriale italiane. La notizia della visita della delegazione italiana a Teheran era stata divulgata dalle agenzie di stampa iraniane e aveva suscitato un certo interesse in Russia e Turchia. Dopo l’accordo sul nucleare raggiunto nel luglio del 2015 e la riapertura del mercato iraniano si delineano interazioni e cooperazioni in ambito economico ma anche nel settore difesa tra Italia e Iran. 

Ultimo aggiornamento: 22:08 © RIPRODUZIONE RISERVATA