Vaccinato per la pertosse contrae la malattia: ricoverato

Vaccinato per la pertosse contrae la malattia: ricoverato a Rovigo
ARTICOLI CORRELATI
4
  • 883
Un ragazzo di 16 anni colpito da pertosse è stato ricoverato nel reparto di Pediatria dell'ospedale di Rovigo. Le sue condizioni, costantemente monitorate, sono al momento stazionarie.

LEGGI ANCHE Vaccini, leader no-vax: «Stop all'ordinanza». L'assessore risponde: «Non trattiamo sulla salute»

Il giovane, scrive l'Ansa, era regolarmente vaccinato, ma sia la malattia che la vaccinazione non lasciano un'immunità permanente, e le difese anticorporali diminuiscono nel tempo. L'Azienda Ulss 5 polesana ricorda che è molto importante la vaccinazione nel primo anno di vita e i successivi richiami a 6 e 15 anni per mantenere un livello di anticorpi sufficienti.
Giovedì 20 Settembre 2018, 10:28 - Ultimo aggiornamento: 21 Settembre, 11:20
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
4 di 4 commenti presenti
2018-09-21 13:34:10
un articolo pericolosissimo. Tutti i Medici da tastiera ne traggono evidentemente risoluzioni errate
2018-09-20 18:47:09
i bambini vaccinato dovrebbero stare lontani un mesetto da tutti gli altri perche sono contagiosi visto che portano con se un virus vivo. inoltre io da bambino mi sono preso ogni genere di malattia infettiva come tutti i mie coetanei, fine anni settanta e nessuno è mai morto, ne di morbillo ne di varicella, etc...le malattie quelle pericolose le stanno importando i clandestini che vagano indisturbati per il paese e ci regalano la scabbia, la febbre gialla che ora chiamano west nilo, la tubercolosi contagiosissima e il vaiolo delle scimmie che non ha cura ne vaccino....chi li vaccina a quelli ? questo è assurdo...
2018-09-21 10:41:20
Gombloddo di big pharma!!!!!!1111!!
2018-09-20 16:19:50
Scorretto il titolo perché chi si ferma ad esso ne trae solo l'idea che la vaccinazione non serve. Più attenzione non farebbe male, almeno che.......

QUICKMAP