Vaccino Covid, Cuba pronta a lanciare Soberana: è il primo siero dell'America Latina. «Produrremo 100 milioni di dosi»

Venerdì 22 Gennaio 2021
Vaccino Covid, Cuba pronta a lanciare il primo siero dell'America Latina: «Produrremo 100 milioni di dosi»

Cuba è pronta a lanciare il primo vaccino anti-Covid interamente concepito e sviluppato in America Latina«Abbiamo la capacità di produrre 100 milioni di dosi» di Soberana 2, il vaccino candidato più avanzato, nel 2021, ha assicurato Vicente Vérez, direttore dell'istituto di vaccinazione Finlay. «Se tutto va bene, quest'anno verrà vaccinata l'intera popolazione cubana». Il Paese, uno dei meno colpiti nella regione dalla pandemia, conta 19.122 casi di cui 180 morti, per 11,2 milioni di abitanti. Lunedì Soberana 2 è passata alla fase IIb, che coinvolge 900 volontari. In caso di successo, a marzo entrerà nella fase III (l'ultima prima dell'approvazione), con 150.000 volontari.

LEGGI ANCHE AstraZeneca, prime consegne all'Ue inferiori al previsto per un problema tecnico di produzione

L'obiettivo è lanciare la campagna di vaccinazione nel primo semestre: per i cubani il vaccino sarebbe gratuito ma non obbligatorio. E, secondo quanto dichiarato da Vérez, sarebbe anche offerto come «opzione» ai turisti. Quattro candidati vaccini sono in preparazione. I loro nomi non sono stati scelti a caso: Soberana (sovrana) 1 e 2, Abdala (dal nome di una poesia dell'eroe nazionale José Marti) e Mambisa (dal nome delle donne cubane che hanno combattuto per l'indipendenza nel XIX secolo). I primi tre vengono somministrati per iniezione, il quarto mediante spray nasale.

Ultimo aggiornamento: 23 Gennaio, 10:17 © RIPRODUZIONE RISERVATA