Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Giovane ucciso a botte e gettato in strada, sul corpo bruciature di sigarette: giallo a Vanzaghello

Sabato 7 Maggio 2022
Giovane ucciso a botte e gettato in strada, sul corpo bruciature di sigarette: giallo a Vanzaghello

Giallo a Milano. Un giovane è stato ucciso e il suo cadavere è stato trovato stamani a Vanzaghello, al confine fra le province di Milano e Varese, sulla strada statale 36 che porta all'aeroporto di Malpensa. Sul corpo della vittima, probabilmente di origini magrebine e dell'età apparente fra i 20 e i 30 anni, non c'erano documenti e sono stati trovati segni di bruciature di sigarette e di violenze, tra cui ematomi al volto e fratture alle gambe. A dare l'allarme è stato un automobilista di passaggio.

Chiara Gualzetti: chiesto il giudizio immediato per l'omicidio della ragazza. Sotto accusa un coetaneo di 16 anni

Roma, lite per la fila al bagno: donna massacrata di botte in discoteca da due ragazze

Il cadavere era sul ciglio della strada, seminudo, con il volto tumefatto, le gambe fratturate e un pile poggiato sui pantaloni. A chiamare il 112 è stato un camionista di passaggio. Sul posto è intervenuta la Polstrada di Magenta (Milano) per i primi rilievi, quindi la Squadra Mobile di Varese e quella di Milano. Secondo le prime indagini, l'uomo sarebbe stato picchiato, ucciso e poi scaricato da un'auto lungo la strada statale 36. Attraverso le impronte digitali gli investigatori stanno cercando di risalire all'identità della vittima.

Ultimo aggiornamento: 16:40 © RIPRODUZIONE RISERVATA