Venezia vieta ai bambini di giocare in strada: «Disturba la quiete pubblica»

ARTICOLI CORRELATI
I giochi dei bambini possono arrecare «pericolo o molestia alle persone ovvero disturbo alla quiete pubblica». E' la bizarra frase contenuta nella delibera adottata lo scorso 1 luglio dalla giunta di Venezia, che definisce un elenco di 48 campi e campielli della città storica dove i bambini potranno giocare, e vieta il gioco in tutte le piazze della terraferma eccetto 19 individuate come sicure.

Venezia, l'ultimo addio a Cecilia morta nell'incidente in Laguna: «Ricordiamo il tuo sorriso»

Inoltre, la delibera parla solo di bambini fino agli 11 anni, escludendo di fatto dal gioco quelli dagli 11 anni in su. Niente gioco della palla né altre attività rumorose, vietata anche la bicicletta in tutta la città tranne nei campi autorizzati. I genitori, ovviamente, sono sul piede di guerra, così come le opposizioni e la giunta pare intenzionata ad adottare alcuni correttivi. 
Mercoledì 10 Luglio 2019, 17:20 - Ultimo aggiornamento: 10-07-2019 22:18
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2019-07-11 11:06:06
venezia? ma non era affondata?
2019-07-11 00:26:22
Certo, i bambini non fanno business.
2019-07-10 19:49:26
Certo, i bambini non fanno business.

QUICKMAP