Si chiude con «Il Decreto»
la campagna Freevax

Contro i vaccini: una numerosa rappresentanza del popolo arancione ha riempito il Teatro Filarmonico di Verona, in un pomeriggio che ha visto alternarsi sul palco medici, avvocati, ecc., fino all’attore-reporter David Gramiccioli, che ha portato nei teatri di tutta Italia “Il Decreto”, l’opera-inchiesta che ha narrato la vicenda italiana.

Si sono susseguiti gli interventi dei medici: Paolo Passaro, Anna Rita Iannetti, Gerardo Rossi, Claudio Colombo, Dario Miedico, Ivano Spano, gli avvocati Luca Ventaloro, Marzia Turci, genitori di bambini danneggiati come Thomas Nicola Ghidotti, Ambra Fedrico, i rappresentati delle Associazioni, Nadia Gatti, Condav, Sauro Scarpeccio, Genitori per la vita, Michele Boato, Movimento libertà di scelta Portogruaro, Claudio Simion Comilva, Sara Anzellotti, Movimento Genitori Lombardia, Patrizia Filippi, Vaccinare Informati, Pier Ardigò, Libero Pensiero.

Ed in chiusura, per i saluti sul palco, due dei quattro fratelli Tremante, la cui Fondazione ha organizzato l’evento, in ricordo di quel Giorgio Tremante che, avendo avuto tre su quattro figli gravemente danneggiati da vaccino (due sono morti) ha speso la vita per la battaglia contro la vaccinazione obbligatoria, e poi l’«angelo arancione» del movimento, Maria Di Domenico, sempre dietro le quinte dei grandi eventi free-vax (come il raduno di Pesaro, un anno fa, che vide insieme quarantamila persone).

 
Mercoledì 11 Luglio 2018, 15:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP