Violenza sessuale su una studentessa minorenne, indagato il professore: il caso in un liceo di Empoli

I messaggi amorosi dell'insegnante, poi la denuncia ai carabinieri

Violenza sessuale su una studentessa minorenne, indagato il professore: il caso in un liceao di Empoli
Violenza sessuale su una studentessa minorenne, indagato il professore: il caso in un liceao di Empoli
Giovedì 17 Novembre 2022, 16:41 - Ultimo agg. 19 Novembre, 09:09
3 Minuti di Lettura

Il professore e la studentessa, ancora un caso. Un'alunna minorenne ha denunciato di essere stata molestata da un suo docente dell'istituto scolastico superiore Virgilio di Empoli (Firenze). I carabinieri della compagnia di Empoli hanno proceduto questa mattina a una serie di perquisizioni delegate dalla Procura di Firenze in relazione a un'ipotesi di violenza sessuale su minore. L'indagine nasce da una segnalazione della scuola, la cui dirigente, fortemente preoccupata, ha segnalato all'Arma dei carabinieri il disagio manifestato al ritorno dalle vacanze estive da una ragazza che frequenta l'istituto. Contattata dai militari nelle dovute forme protette, la giovane ha finalmente trovato il coraggio di aprirsi e raccontare l'accaduto: alla fine del precedente anno scolastico sarebbe stata oggetto, in più circostanze, di crescenti manifestazioni di interesse da parte di un suo professore.

Torino, stupro nel Campus, 17enne confessa: «Lei mi ha invitato a fare la doccia nella sua stanza». Ma per il giudice non è credibile

Milano, il professore e la relazione di 6 mesi con l'allieva 17enne: «Ho sbagliato ma non c'è stato abuso»

La ragazza, in seguito, era riuscita a sottrarsi a questa dinamica ma non a elaborare i fatti, per cui si era chiusa nel silenzio. La giovane è stata in grado di suffragare il proprio racconto con i molti messaggi amorosi ricevuti dal professore, talvolta anche dichiaratosi contrito per quanto accaduto. Le perquisizioni odierne, spiegano i carabinieri, sono finalizzate a meglio delineare le responsabilità del docente accusato di violenza sessuale. La scuola è stata formalmente resa edotta degli elementi raccolti dagli inquirenti, per poter assumere i provvedimenti di competenza nei confronti del professore.

LA SOSPENSIONE - Due mesi di sospensione è, secondo quanto si apprende, il provvedimento che sarebbe stato adottato dalle autorità scolastiche per il professore. Si tratta di un docente di lettere, che, secondo quanto ricostruito dalle indagini dei carabinieri, dopo messaggi inviati sul cellulare della ragazza, si sarebbe spinto a un contatto fisico darle baci e carezze. I fatti risalirebbero allo scorso anno scolastico ma viene confermato che sono emersi negli ultimi tempi in ambito scolastico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA