Roma, violenze domestiche: arrestati tre uomini in poche ore a Ostia

Domenica 28 Febbraio 2021
Roma, violenze domestiche: arrestati tre uomini in poche ore a Ostia

Tre persone, tutti uomini, di 20, 28 e 68 anni, sono stati arrestati dai carabinieri di Ostia in tre diverse circostanze per violenza contro le loro rispettive compagne o ex compagne. Il primo arresto è scattato per un pregiudicato 28enne. I militari, chiamati dalla compagna dell’uomo, sono intervenuti alle 4 presso l’abitazione della donna, accertando che, poco prima l’uomo, in evidente stato di alterazione e incurante della presenza in casa dei 3 figli minori, si era presentato alla porta dell’abitazione tentando di sfondarla e minacciando di morte la donna. A seguito della denuncia presentata dalla vittima, i militari hanno potuto ricostruire una prolungata serie di violenze fisiche e psicologiche poste in essere dal 28enne nel corso degli ultimi 12 mesi, permettendo, quindi, il suo arresto.  

Roma, picchia la compagna in zona Trionfale: denunciato 49enne

Ai domiciliati è invece finito un romano 68enne. L’uomo, già noto alle forze dell’ordine, sin dal 2017 aveva assunto comportamenti violenti e vessatori nei confronti della ex moglie, tanto da portare la donna a vivere in uno stato di continuo terrore. I carabinieri, al termine di un’articolata attività investigativa, hanno infine ricostruito l’intera vicenda, accertando come il comportamento dell’uomo sia passato, nel corso degli anni, dagli insulti, alle minacce di morte fatte anche impugnando un fucile, culminando con un inseguimento automobilistico, al termine del quale dopo avere più volte tamponato il mezzo guidato dalla donna ed averla fatta scendere, l’aveva aggredita a calci e pugni, costringendola a recarsi al pronto soccorso. Il magistrato, prendendo atto della ricostruzione dei fatti, ha immediatamente disposto l’arresto dell’uomo che è stato ristretto presso la propria abitazione di Acilia.

Infine, su disposizione del Tribunale, sempre i carabinieri della Stazione di Ostia hanno arrestato un 20enne del posto, già sottoposto ai domiciliari per altra causa. Il provvedimento è scaturito a seguito delle reiterate segnalazioni effettuate dai militari che, nel corso degli ultimi mesi, erano più volte intervenuti presso il luogo di detenzione del malfattore a causa dei comportamenti violenti assunti da quest’ultimo nei confronti della compagna convivente. L’arrestato è stato accompagnato nella casa circondariale di Frosinone.  

Ultimo aggiornamento: 13:02 © RIPRODUZIONE RISERVATA