Virus e lavoro, la crisi colpisce
più l'occupazione degli uomini

Martedì 13 Aprile 2021 di Fabio Nucci
Virus e lavoro, la crisi colpisce più l'occupazione degli uomini

PERUGIA Un’emorragia di 6.500 occupati con la prospettiva che tale bilancio da qui a metà giugno possa aggravarsi, sia per l’incidenza dei cassintegrati che per il possibile impatto dello sblocco dei licenziamenti. L’emergenza coronavirus ha lasciato il segno nel mercato del lavoro anche se in Umbria alcune fasce d’età si sono “difese” meglio. Tra gli over 55, ad esempio, il numero degli addetti tra i maschi è salito anche grazie agli...

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati
Ultimo aggiornamento: 14 Aprile, 07:15 © RIPRODUZIONE RISERVATA