Abusa degli amici minorenni della figlia in un party: condannata a 60 anni di carcere

Giovedì 1 Luglio 2021 di Marta Ferraro
Intrattiene rapporti intimi con gli amici minorenni della figlia durante un pigiama party: condannata a oltre 60 anni di carcere

Negli Stati Uniti, una donna è stata condannata questo lunedì a oltre 60 anni di carcere per aver abusato sessualmente di due amici minorenni della figlia durante alcuni pigiama party organizzati nella loro abitazione, secondo quanto riferisce AP.

Christina Greer, 38 anni, è stata condannata da una giuria di Sarpy, Nebraska, per aggressione sessuale su minori, per minacce a testimoni e inquinamento delle prove. 

«Le vittime hanno dovuto affrontare molte difficoltà. Spero che, con la sentenza del tribunale, possano lasciarsi alle spalle questa vicenda e andare avanti con le loro vite», ha affermato Phil Kleine dell'ufficio del procuratore di Sarpy.

Gli eventi sarebbero avvenuti durante alcuni pigiama party organizzati dalla figlia undicenne della condannata tra il 2017 e il 2018. Durante quegli incontri, la madre ha permesso e incitato all'uso di alcol e marijuana tra i bambini e gli adolescenti presenti, intrattenendo rapporti intimi con due di loro di 12 e 13 anni. 

Secondo la Procura, quando la donna ha saputo che era in corso un'indagine a suo carico, ha chiesto ai minori di non parlare dell'accaduto e di cancellare ogni prova sul loro smartphone. Tuttavia, la polizia è riuscita a recuperare dal cellulare di uno di loro delle fotografie che ritraevano contenuti sessuali espliciti che coinvolgevano Greer. 

Anche la figlia della donna ha testimoniato nel caso e ha offerto altre prove schiaccianti della sua colpevolezza. Durante un'udienza preliminare, ha raccontato che sua mamma l'aveva portata in un supermercato per comprare alcolici e che aveva servito da bere ai bambini, secondo quanto raccontato da Fox News

Ultimo aggiornamento: 16:49 © RIPRODUZIONE RISERVATA