Abusi e torture nella scuola religiosa: i racconti choc delle vittime

Martedì 1 Giugno 2021
Abusi e torture nella scuola religiosa: dopo 60 anni i racconti delle vittime in un istituto in Spagna

Il quotidiano El País ha deciso di raccontare gli abusi «istituzionalizzati» ai danni dei bambini della scuola religiosa El Pilar di Vigo (Galizia), nel nordovest della Spagna, avvenuti circa sessant'anni fa, attraverso le testimonianze delle vittime, in un'inchiesta giornalistica.

Nella vicenda ricostruita dal giornale e appena emersa in Spagna, gli accusati sarebbero quattro, tutti religiosi e già deceduti: le vittime hanno parlato di casi di pedofilia e violenza sistematica. «Erano autentici predatori», ha affermato a El País Javier Alvarez-Blázquez, che adesso ha 67 anni, mentre all'epoca dei fatti ne aveva circa 7. Uno dei religiosi coinvolti, soprannominato El Cerilla, fu direttore della scuola El Pilar tra il 1964 e il 1969. Gli ex alunni che hanno deciso di raccontare i fatti di allora — alcuni con nome e cognome, altri con la condizione dell'anonimato — hanno fornito molteplici esempi degli abusi che subirono: c'è chi venne trattato come «un oggetto sessuale» in un luogo appartato, chi venne portato in un laboratorio della scuola per essere poi masturbato, chi venne denudato e ricevette colpi sulle natiche con una scarpa.

 

Le vittime intervistate temono di non essere state le sole a subire gli abusi e che altre centinaia di persone siano state vittime di situazioni simili. In un comunicato diffuso da alcuni media, i fratelli maristi della zona di Vigo si sono detti «addolorati» per quanto emerso e hanno annunciato un'indagine sui fatti venuti alla luce. «Chiediamo perdono per non avervi protetto», dice ancora la nota in riferimento alle vittime. La stessa congregazione laicale,  nata agli inizi dell'800 e che ancora oggi gestisce l'istituto coinvolto, è già stata al centro di un altro grave scandalo per abusi sessuali in Spagna. Si trattò di un caso riguardante una scuola in Catalogna: lo scorso dicembre, i maristi decisero di risarcire 25 vittime con 400.000 euro.

Canada, choc nella comunità dei nativi: trovati i resti di 215 bambini. «Su di loro abusi sessuali»

 

 

Ultimo aggiornamento: 21:30 © RIPRODUZIONE RISERVATA