Adolescente muore cadendo dall'Orlando FreeFall: pesava più del peso massimo consentito

Adolescente muore cadendo dall'Orlando FreeFall: pesava più del peso massimo consentito
Adolescente muore cadendo dall'Orlando FreeFall: pesava più del peso massimo consentito
di Marta Ferraro
Domenica 19 Giugno 2022, 18:03
2 Minuti di Lettura

I risultati dell'autopsia effettuata sul corpo di un adolescente di 14 anni morto il 24 marzo scorso in un parco di divertimenti in Florida, USA, hanno chiarito che il minore superava il peso consentito per salire sull'attrazione che ne ha causato il decesso, come riporta The Independent.

Tire Sampson è morto mentre si trovava sulla torre di caduta libera più alta del mondo, l'Orlando FreeFall, quando è scivolato dal sedile a metà della caduta. Quel giorno, il giovane stava visitando l'ICON Park con alcuni amici di famiglia. Su questa torre, i passeggeri vengono fatti cadere da un'altezza di 122 metri a una velocità che supera i 120 km/h.

Il limite di peso per questa attrazione è di 130 chilogrammi, secondo il proprietario del parco divertimento. Il rapporto dell'autopsia afferma che il giovane pesava circa 175 chili, dunque 45 in più di quanto consentito. L'autopsia ha anche stabilito che la causa della morte di Sampson è un trauma, che ha provocato fratture multiple, lacerazioni e emorragie alla testa, al collo e agli arti.

Orlando FreeFall è stato chiuso alla morte di Sampson e rimarrà chiuso per un periodo non ancora determinato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA