CORONAVIRUS

Niente distanziamento, sull'aereo come sardine: la denuncia social dei passeggeri del volo Madrid-Francoforte Lufthansa

Venerdì 22 Maggio 2020
Il volo pieno a Madrid

Distanziamento sociale questo sconosciuto: almeno in aereo. Così sembra dalle foto-denuncia pubblicate su Facebook da Giulia Morello e rilanciate dal profilo social di Italiani a Madrid. Un aereo della compagnia Lufthansa in partenza da Madrid per Francoforte stracolmo e senza alcuna norma di distanziamento.

Ecco la denuncia social, un racconto circostanziato e molto dettagliato, corredato con foto che parlano da sole: «Ho preso un volo Lufthansa Madrid-Francoforte e queste sono le condizioni in cui ci siamo trovati. Aereo completamente pieno, nessuna distanza di sicurezza, e alcuni senza mascherina obbligatoria. Quando l’ho fatto notare all’hostess ho dovuto insistere per farle fare il suo lavoro e dire di mettere le mascherine, che sono state messe in modo incorretto sotto il naso, o non sono state messe proprio. Arrivati, tutti si sono ammassati nei corridoi e abbiamo preso un bus che pur non essendo pieno non aveva nessuna indicazione sulle distanze e quindi la gente si è ammassata all’entrata rendendo impossibile a chi saliva di rispettare le misure di sicurezza. Questo volo mi è costato 400 euro e l’ho preso perché la Lufthansa ha sempre assicurato di far viaggiare I propri clienti in tutta sicurezza specialmente in questo periodo, invece mi sono trovata stivata e assolutamente non al sicuro, a questo punto potrebbero riaprire i voli Ryanair! Sono assolutamente allibita e arrabbiata perché queste condizioni di viaggio non sono a norma, non sono sicure, e mi sento presa in giro visto che è stato assicurato altro. Condivido questa esperienza per tutti quelli come me che stanno cercando di tornare nel proprio paese di residenza, per favore fate girare, io scriverò alla Lufthansa comunque per lamentarmi, perché è assolutamente impossibile che queste condizioni di volo siano accettabili. Io ho sempre rispettato tutte le norme e sono state due mesi in casa, per poi essere messa a rischio da una compagnia che aveva assicurato altro. Spero che questo post vi sia di aiuto per capire come sono realmente le condizioni dei voli della Lufthansa, almeno da Madrid».
 

 

Un problema concreto in Spagna, ma non solo. Iberia, come rivela El Mundo, sostiene di aver lanciato «tutte le iniziative necessarie e necessarie per proteggere clienti e dipendenti». Tra questi, l' uso obbligatorio delle maschere a bordo sia per i passeggeri che per gli equipaggi, imposto anche dal Ministero dei trasporti. Lasciare il sedile centrale vuoto sugli aeroplani non è così chiara come norma adottata. Iberia non lo ritiene necessario, poiché sarebbe sufficiente una disinfezione completa secondo i protocolli e la maschera. In realtà, non è l'unica compagnia aerea che richiede quest'ultima. Anche altri come Air France, KLM, Lufthansa o American Airlines devono trasportarlo. Alcuni addirittura come Emirates offrono ai loro passeggeri un test per il coronavirus prima dell'imbarco. La distanza sociale di due metri durante i voli è un'altra storia. Inoltre, l'industria aerea, con l'Associazione internazionale dei trasporti aerei (IATA) all'avanguardia, così come Airbus , garantisce che non sia necessario bloccare il sedile per ottenere una maggiore sicurezza, poiché l'aeromobile offre caratteristiche specifiche rispetto ad altri. mezzi di trasporto che riducono il rischio di contatto.

Ultimo aggiornamento: 23 Maggio, 08:01 © RIPRODUZIONE RISERVATA