Alex Quinonez, ammazzato in Ecuador il velocista che arrivò settimo nella finale di Bolt

Sabato 23 Ottobre 2021
Alex Quinonez, ammazzato in Ecuador il velocista che arrivò settimo nella finale di Bolt

Aveva sognato con Usain Bolt, nella finale dei 200 metri di Londra 2012 in cui arrivò settimo, aveva sognato ancora di più quando, grazie alla vittoria nei Giochi iberoamericani di Caracas, riuscì ad arrivare a quelle Olimpiadi, poi qualcosa è andato storto. Più di qualcosa, e purtroppo non arriva da infortuni e dal campo: Alex Quinonez, velocista ecuadoriano, è stato ammazzato nella notte, a Guayaquil, con dei colpi di arma da fuoco.

Da una prima ricostruzione dell'accaduto realizzata dalla polizia è emerso che un commando armato camuffato da agenti della stradale hanno intercettato l'ex atleta, che era in compagnia di un cantante conosciuto artisticamente come "Arcalla", nel quartiere di Florida. Qui, senza dire nulla, hanno aperto il fuoco uccidendo sia Quinonez, sia il suo accompagnatore, per fuggire quindi in auto verso una località sconosciuta. 

Ultimo aggiornamento: 24 Ottobre, 07:05 © RIPRODUZIONE RISERVATA