Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Amanda Knox dopo la decisione Usa sull'aborto: «Torno in Italia? Ci sono più diritti»

Venerdì 24 Giugno 2022
Amanda Knox dopo la decisione della Corte Suprema sull'aborto: «Torno in Italia? Ci sono più diritti»

«Devo tornare in Italia? Lì ci sono più diritti rispetto agli Stati Uniti». Così in un tweet Amanda Knox ha commentato la decisione degli Stati Uniti di cancellare la sentenza che garantisce il diritto di aborto alle donne. La donna, nota in Italia per il caso di Meredith Kercher a Perugia - per la quale è stata accusata e ha trascorso degli anni in carcere prima di essere assolta - ha pubblicato nel suo post un'immagine che riassume la legge in Italia con le donne che possono richiederlo per motivi di salute, economici o sociali e la pratica gratuita negli ospedali pubblici o in strutture private autorizzate a livello regionale

La decisione

La Corte suprema Usa ha abolito la storica sentenza Roe vs Wade con cui nel 1973 la stessa Corte aveva legalizzato l'aborto negli Usa. Ora quindi i singoli Stati saranno liberi di applicare le loro leggi in materia. «La Costituzione non conferisce il diritto all'aborto». È quanto si legge nella sentenza della Corte Suprema che abolisce la Roe v. Wade. La decisione è stata presa da una Corte divisa, con 6 voti a favore e 3 contrari. Joe Biden ha commentato così: «Oggi è un giorno triste per la Corte suprema e il Paese. La Corte suprema Usa ha portato via un diritto costituzionale. Ribaltare la sentenza è un tragico errore frutto di una ideologia estrema dominante nella Corte suprema Usa. Ora sono a rischio la salute e la vite delle donne nel Paese».

Ultimo aggiornamento: 21:49 © RIPRODUZIONE RISERVATA