Amazon e Microsoft: contro gli abusi sui neri stop al riconoscimento facciale per la polizia

Venerdì 12 Giugno 2020 di Flavio Pompetti
Amazon e Microsoft: contro gli abusi sui neri stop al riconoscimento facciale per la polizia

Dopo Amazon e Ibm, ieri è stata la volta di Microsoft di rifiutare la vendita alle forze dell'ordine del software che permette di riconoscere e schedare il volto di un cittadino. I giganti della tecnologia, che pure forniscono il programma alle autorità aeroportuali, si rifiutano di concederlo alla polizia, fino a che il suo utilizzo non sarà regolamentato da una legge che definisca i limiti d'uso, e il rapporto con il diritto di privacy che...

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati
Ultimo aggiornamento: 08:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA