Ashley Judd choc: «Ho abortito per non condividere un bimbo con il mio stupratore»

Ashley Judd choc: «Ho abortito per non condividere un bimbo con il mio stupratore»
ARTICOLI CORRELATI
di Simone Pierini

2
  • 920
«Sono stata stuprata tre volte e sono sopravvissuta». La rivelazione choc di Ashley Judd al 10° Summit Women In The World a New York. Parole forti, rilasciate senza timore alle quali ha aggiunto un concetto legato all'aborto: «Sono rimasta incinta in uno dei tre casi di stupro e grazie all'aborto non ho condiviso un bimbo con uno stupratore»



«Sono grata di averlo potuto fare in maniera sicura e legale. Non avrei mai potuto condividere il bambino con uno stupratore, che poteva far valere i propri diritti di paternità», ha detto l'attrice sul palco a New York, difendendo con forza il diritto all'aborto poiché «la democrazia inizia sulla nostra pelle. Non dovrebbero esserci regole su ciò che si vuole fare con il proprio corpo»
Venerdì 12 Aprile 2019, 20:05 - Ultimo aggiornamento: 13 Aprile, 10:26
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2019-04-13 23:03:28
Sono contraria all'aborto sempre. Sono favorevole solo in un caso quando è terapeutico. Capisco che lo stupro è un reato orribile ma poteva fare adottare il bimbo. Certo essere stuprate tre volte di seguito sempre che si a vero è davvero una sfortuna! Diritto all'opinione
2019-04-13 12:38:27
resta il fatto che ha fatto morire "suo" figlio.

QUICKMAP