Resta intrappolato mentre gioca nella corda della tenda, bimbo di 2 anni muore in casa davanti alla madre

Mercoledì 14 Ottobre 2020 di Alessia Strinati

Restra intrappolato con la corda della tenda e muore mentre gioca a 2 anni. Il piccolo Cobie Grimshaw, è morto impiccato con una cordicella per legare le tende nella sua casa di Looe, in Cornovaglia. A fare la drammatica scoperta è stata la mamma, la 26enne Lauren Grimshaw, che si era allontanata in cucina per pochi minuti per preparare un the.

Il bambino stava saltando sul divano, quando è scivolato restando incastrato nella corda. La donna ha raccontato che quando è tornata ha visto il bambino tranquillo sullo schienale del divano e ha pensato si fosse addormentato, ma quando si è avvicinata ha notato la corda intorno al collo e ha iniziato a gridare. La 26enne ha chiamato il vicino di casa che lavora come volontario che in attesa dei soccorsi gli ha praticato le manovre di rianimazione. Cobie è rimasto per tre giorni in terapia intensiva ma alla fine non ce l'ha fatta.

«Mi è stato detto che il suo cervello si era gonfiato e che probabilmente non ce l'avrebbe fatta. È stato tenuto attaccato a un ventilatore fino al 7 aprile, quando è deceduto», ha raccontato la mamma alla stampa locale. Secondo i medici il bimbo è morto per un arresto cardiaco dovuto allo strangolamento. Dopo l'incindente sono state avviate delle indagini, ma proprio in questi giorni la polizia ha archiviato il caso come incidente domestico. 

Ultimo aggiornamento: 13:48 © RIPRODUZIONE RISERVATA