Beirut, un cratere di 43 metri di profondità: i danni choc delle devastanti esplosioni di martedì

Domenica 9 Agosto 2020
Beirut, un cratere di 43 metri di profondità: i danni choc delle devastanti esplosioni di martedì

Un cratere enorme, profondo ben 43 metri: la devastante esplosione di martedì scorso a Beirut, capitale del Libanoha provocato danni clamorosi, come hanno reso noto fonti della sicurezza. Intanto, secondo quanto riportano i media internazionali, è salito ad almeno 728 il bilancio dei feriti negli scontri tra manifestanti e forze dell'ordine in città dopo le esplosioni che hanno ucciso 158 persone. 

La polizia libanese ha detto oggi che sono 20 le persone arrestate nei disordini scoppiati ieri a Beirut durante le proteste in seguito all'esplosione di martedì che aveva devastato interi quartieri della capitale. Tra gli agenti, si legge in un comunicato citato dal sito del quotidiano L'Orient le Jour, si contano 70 feriti. La ministra dell'Informazione libanese, Manal Abdul Samad, ha annuunciato oggi le sue dimissioni, secondo quanto riferiscono i media libanesi. Si tratta delle prime dimissioni di un membro dell'esecutivo del primo ministro Hassan Diab dopo l'esplosione di martedì.

Ultimo aggiornamento: 18:58 © RIPRODUZIONE RISERVATA