Bill Cosby colpevole di molestie sessuali: il “papà buono” dei Robinson rischia 30 anni di carcere

ARTICOLI CORRELATI
Bill Cosby riconosciuto colpevole di «aggressione indecente»: quella nei confronti dell'ex «papà buono» dei «Robinson» è la prima condanna dell'epoca #MeToo per un vip di Hollywood. L'attore, che ha 80 anni, rischia 30 anni di prigione. A pronunciarsi è stata una giuria di Norristown, in Pennsylvania. Cosby è stato condannato per una violenza compiuta nel 2004 ai danni di Andrea Constand, oggi 45enne. La decisione della giuria è arrivata dopo il processo bis: il primo, a giugno dello scorso anno, fu dichiarato nullo per l'impossibilità di raggiungere un verdetto.

LEGGI ANCHE ----> I Robinson, serie cult degli anni 80

Cosby è stato riconosciuto colpevole per 3 capi d'accusa. L'imputato rischia 10 anni di carcere e 25.000 dollari di multa per ognuno dei capi d'accusa: la condanna, quindi, potrebbe arrivare in teoria a 30 anni di reclusione. L'attore si è sempre proclamato innocente, definendo consensuale il rapporto con Constand: la donna ha affermato di essere stata drogata e aggredita nella casa della star, in un incontro avvenuto a gennaio di 14 anni fa. Rispetto al processo dello scorso anno, nel quale solo Constand denunciò la condotta di Cosby, nel procedimento bis sono comparse in aula altre 5 donne, ammesse per testimoniare. Tutte, riferisce la Nbc, hanno descritto aggressioni compiute dall'attore con modalità analoghe a quelle a cui ha fatto riferimento Constand.


 I giurati si erano chiusi in camera di consiglio dopo una maratona di requisitorie e arringhe in cui il comico di colore, ex «papà buono» del serial tv «I Robinson», è stato descritto come un predatore finalmente portato davanti alla giustizia o come la vittima di una ricattatrice descritta dai legali dell'attore come una «bugiarda patentata».
 
 


Il compito di esprimere un verdetto nel primo procedimento legale dell'era #MeToo è spettato spetta a sette uomini e cinque donne chiusi in camera di Consiglio a Norristown in Pennsylvania. I giurati avrebbero dovuto riunirsi già ieri, ma hanno chiesto un rinvio, esausti da oltre cinque ore di «argomentazioni finali».  Come per Harvey Weinstein, decine di donne hanno accusato l'attore di molestie, tutte con lo stesso copione della Constand.
 


Come Weinstein, Cosby sostiene che siano stati tutti rapporti sessuali consensuali. Cinque di queste donne sono state ammesse a testimoniare al processo. È la seconda volta in pochi mesi che il comico viene portato dalla Constand in tribunale. Il primo procedimento l'anno scorso è finito su un binario morto perché la giuria, dopo sei giorni di deliberazioni, non era riuscita a mettersi d'accordo sul verdetto.

LEGGI ANCHE: Bill Cosby, nullo il primo processo per stupro: la giuria non trova l'accordo
Giovedì 26 Aprile 2018, 20:07 - Ultimo aggiornamento: 28 Aprile, 09:29
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP