Bimba di 2 anni rapita, violentata e uccisa dai cugini di 8 e 13 anni

Lunedì 15 Novembre 2021
Bimba di 2 anni rapita, violentata e uccisa dai cugini di 8 e 13 anni

Una bambina di 2 anni è stata rapita, violentata e uccisa dai suoi cugini di 8 e 13 anni. La storia choc arriva dal villaggio di Bani Hamil, in Egitto. La piccola è stata presa con inganno e forza dai due cuginetti che però hanno abusato di lei fino ad ucciderla e per poi abbandonarla sopra una grondaia.

 

Leggi anche > Berlino, turista italiano gravemente ferito al memoriale dell'Olocausto. «Caduto saltando da una lastra all'altra»

 

A trovare il corpicino esanime è stato il papà della bambina dopo che aveva sporto denuncia per la sparizione della figlia. Le indagini hanno rivelato che la bambina di due anni è stata vista l'ultima volta viva con i suoi due cugini, secondo Al Arabiya. Per questo i due ragazzi sono stati interrogati e hanno raccontato cosa era successo ammettendo di aver rapito la cugina e di aver provato a violentarla fino ad ucciderla. 

 

Per timore di essere arrestati si sono sbarazzati del corpo gettandolo sulla grondaia. Non è chiaro come si procederà nei loro confronti data la giovanissima età. Per simili delitti in Egitto sarebbe prevista anche la pena di morte. 

Ultimo aggiornamento: 17 Novembre, 15:35 © RIPRODUZIONE RISERVATA