Bimba di 3 mesi ridotta in fin di vita dai genitori-orchi è salva. I medici: «È un miracolo»

Bimba di 3 mesi ridotta in fin di vita dai genitori-orchi è salva. I medici: «È un miracolo»
ARTICOLI CORRELATI
di Alessia Strinati

0
  • 2
Picchiata brutalmente dai genitori a soli 3 mesi è salva per miracolo.  Addilyn era stata vittima di violenze da parte della mamma e del papà. La piccola, che viene dal Tennessee, Stati Uniti, era stata maltratta per mesi dai suoi genitori Michael Fisher di 30 anni e Brooklyn Tindwell di 27 anni, che avrebbero in realtà dovuto proteggerla e prendersi cura di lei. La bambina fu portata in gravissime condizioni in ospedale, era in fin di vita, e i medici da subito hanno temuto il peggio, anche se non hanno mai smesso di lottare per la sua vita.

Elena Santarelli: «La preghiera mi aiuta a tenere la mano a mio figlio Giacomo»
 


Addilyn aveva riportato un grave trauma cranico lesioni varie agli organi interni e fratture su tutto il corpo. Il padre fu arrestato dopo il ricovero e anche la mamma fu ritenuta responsabile dei terribili abusi. I due pare che avessero già perso in passato la custodia dei loro due figli, sempre per abusi.​ Dopo 2 mesi di ospedale però finalmente è fuori pericolo e Addilyn  può tornare a casa dalla zia, che ha ottenuto la sua custodia. Per mesi i familiari hanno pregato, insieme a molti altri, che guarisse, tanto che per sostenerla è nata anche una pagina Faceboo, oggi la bimba ce l'ha fatta e si tratta di un vero miracolo visto che non ha riportato, almeno sembra, danni permanenti per i terribili abusi subiti.
 
Sabato 16 Marzo 2019, 16:14 - Ultimo aggiornamento: 16-03-2019 22:13
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP