Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Albania, bimba di 7 anni muore investita da un motoscafo della polizia: stava nuotando con il padre

Venerdì 5 Agosto 2022
Albania, bimba di 7 anni muore investita da un motoscafo della polizia: stava nuotando con il padre

Una bambina inglese di 7 anni è morta in Albania dopo essere stata investita da un motoscafo. Stava nuotando con il padre. L'incidente è avvenuto sulla spiaggia di Potami, a Himara, nel sud della nazione guidata dal premier Rama. A bordo del natante un poliziotto fuori servizio in vacanza nel paese d'origine dei suoi genitori. Anche la famiglia di Jonada è albanese, ma lei è nata nel Regno Unito e la sua famiglia vive a Londra da più di vent'anni.

Bimbo morto avvelenato a 2 anni a Belluno, la tazzina con la droga in camera di Nicolò. Nella casa c'era hashish ovunque

Bambina investita da un motoscafo, chi era

La bambina morta è Jonada Avdia, di Barking, Londra. Mentre il poliziotto che l'ha uccisa è Arjan Tase. La polizia ha riferito che intorno alle 14:00 di martedì l'autista ha perso il controllo e ha colpito la bambina, morta sul colpo.

Proteste in Albania

La morte di Jonada ha scatenato proteste furiose in tutta l'Albania, con i manifestanti che chiedono le dimissioni del governo. Il poliziotto comparirà alla corte di Valona venerdì dopo essere stato accusato di omicidio colposo, secondo quanto riportato dall'Albania Daily News.

Il padre: «Sarei voluto morire io al posto suo»

L'insegnante, ed ex ministro, Bislim Ahmetaj ha pubblicato una dichiarazione emotiva sui social media dicendo: «Gli albanesi sono in lutto per Jonada e la sua famiglia, mentre per te, assassino di bambini e sogni, non ci sarà tomba. La giustizia per Jonada dovrebbe e sarà decisa dai cittadini albanesi». Ha anche rivelato una conversazione straziante che ha avuto con il padre in lutto di Jonada, Bledar. Il padre sconvolto teneva la mano della figlia quando è stata colpita e gli ha detto «sarei dovuto morire io».

Ultimo aggiornamento: 6 Agosto, 09:13 © RIPRODUZIONE RISERVATA