Il bimbo di 9 mesi è malato e i medici vogliono staccare la spina: il giudice tra 8 giorni decide della vita del piccolo

Il bimbo di 9 mesi è malato e i medici vogliono staccare la spina: il giudice tra 8 giorni decide della vita del piccolo
0
  • 969
Non ha nemmeno raggiunto il primo anno di vita e già lotta per la sua esistenza. Il piccolo C.G. ha nove mesi e gli è stata diagnosticata la sindrome da deplezione del Dna mitocondriale, una malattia che colpisce le cellule del corpo umano, causando un progressivo indebolimento dei muscoli, degli organi vitali o, come nel caso del piccolo, del sistema nervoso.





Questa rara malattia, come riporta il Daily Mail, ha portato il piccolo ad avere bisogno della respirazione artificiale, ma i medici hanno intenzione di staccare la spina ritenendo che le condizioni del bimbo potranno solo peggiorare.

La mamma e il papà del piccolo, hanno chiesto al tribunale di analizzare la situazione e si stanno battendo perché il bambino possa avere una possibilità di sopravvivenza.

I medici del Great Ormond Street Hospital, il migliore ospedale pediatrico del Regno Unito, hanno detto che non ci sono speranze, ma il giudice si è concesso altri 8 giorni prima di decidere se staccare la spina o no. I genitori vorrebbero portare il figlio negli Usa, per sottoporlo a delle cure in una struttura medica specializzata, ma il giudice ha respinto la loro richeista e loro hanno avviato una raccolta fondi per poterlo fare privatamente.

La cura è in fase sperimentale ma pare che dai primi test abbia dato i primi buoni risultati. I medici sostengono che purtroppo per il piccolo non c'è più nulla da fare: non vede, non sente, non riesce ad emettere suoni e tenerlo in vita così significa solo costringerlo a soffrire. Solo il giudice potrà dirimere questa delicata questione, sì legale, ma soprattutto etica. 
Mercoledì 31 Maggio 2017, 20:11 - Ultimo aggiornamento: 31-05-2017 20:48
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP