CORONAVIRUS

Boris Johnson positivo al coronavirus, contagiata anche la cognata incinta: «Spero che mio figlio sia al sicuro»

Sabato 28 Marzo 2020 di Silvia Natella
Boris Johnson positivo al coronavirus, positiva anche la cognata incinta: «Spero che mio figlio sia al sicuro»

Boris Johnson ha contratto il coronavirus così come alcuni membri della sua famiglia. La cognata, Gabriela Maia, ha confermato di essere positiva al tampone e teme soprattutto per la vita di suo figlio. La moglie del fratello del premier britannico, il finanziere Max, è incinta. «Sto bene e sono fortunata a essere viva, spero che il mio bambino che non è ancora nato sia al sicuro», ha dichiarato al Daily Mail.

LEGGI ANCHE Principe Filippo morto? «È una bufala»

La trentenne si sta riprendendo piano piano, ma ha avuto delle difficoltà respiratorie. Ha parlato alla stampa dopo che Boris Johnson ha annunciato al mondo e attraverso i social di essere risultato positivo al tampone e di avere qualche sintomo. «Il mio cuore si scioglie al pensiero che molte altre persone non sono state così fortunate. È davvero triste», ha aggiunto la donna, che si è ammalata proprio durante la gravidanza. Una condizione che, in base a casi conclamati, non dovrebbe compromettere il bambino. 

Nel Regno Unito, ci sono più di 14.500 casi confermati di Covid-19 e almeno 759 persone sono morte. Dopo alcune incertezze, anche il governo britannico ha predisposto il lockdown seguendo l'Italia e altri Paesi. Sono state chiuse tutte le attività e isolato le persone. Ai cittadini solo un'ora al giorno per fare esercizio fisico all'aria aperta. 

Ultimo aggiornamento: 15:57 © RIPRODUZIONE RISERVATA