Consigliere brasiliano afferra e bacia con forza una collega in aula durante la seduta sulla difesa delle donne

Marquinhos ha pubblicato le scuse sul suo profilo Instagram

Consigliere brasiliano afferra e bacia con la forza una collega durante una sessione sulla difesa delle donne
Consigliere brasiliano afferra e bacia con la forza una collega durante una sessione sulla difesa delle donne - video
di Marta Ferraro
Sabato 10 Dicembre 2022, 07:00 - Ultimo agg. 13:08
3 Minuti di Lettura

Un consigliere della città di Florianópolis, capitale dello stato brasiliano di Santa Catarina, ha afferrato, abbracciato da dietro e baciato con la forza una collega durante una sessione del consiglio comunale. Al centro della seduta, ironia della sorte, un progetto dello stesso consigliere, Marquinhos da Silva, per la creazione di un organismo di difesa delle donne.

Il gesto di Marquinhos, che appartiene al Partito Cristiano Sociale, Psc, è stato ripreso dalle telecamere di videosorveglianza e serviranno come prova contro di lui.

Impossibilitato a negare le molestie sessuali nei confronti della collega, la consigliera Carla Ayres, del Partito dei Lavoratori, PT, suo avversario politico, Marquinhos ha pubblicato delle scuse sul suo profilo Instagram, affermando che la sua condotta è stata inappropriata. 

Nelle immagini, che hanno avuto grande ripercussione sui social network, si vede la donna mentre attraversa la plenaria del Consiglio Comunale di Florianópolis e, passa davanti a Marquinhos, che inizialmente è seduto, poi si alza, afferra la mano della collega, in quello che sembrava essere solo un saluto. Ma quando la consigliera cerca di continuare a camminare, Marquinhos, la afferra forte da dietro, la stringe contro il proprio corpo e la bacia.

Carla Ayres, indignata, si allontana rapidamente, mentre Marquinhos da Silva fa un ampio sorriso e poi inizia a ridere. Sempre sui social, l'assessora ha ripudiato con forza l'aggressione sessista di cui è stata vittima e ha aggiunto che il suo caso, purtroppo, non è stato un episodio isolato, è un esempio lampante degli attacchi che le donne in generale subiscono quando iniziano ad occupare spazi nella società e, nel suo caso, in politica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA