Sola e sconfitta: l'addio tra le lacrime della May, la lady di gomma

ARTICOLI CORRELATI
di Cristina Marconi

  • 7
LONDRA - In rosso come quando è agguerrita, in lacrime come una leader che ci ha tenuto davvero. È finita così la cronaca di una morte (politica) annunciata e inevitabile, quella di Theresa May, premier che dalla sciagurata decisione di indire elezioni anticipate nel 2017 ha perso un pezzo dopo l'altro in mondovisione, incassando colpi e sconfitte durissime con un militaresco senso del dovere. Una Lady di Gomma, sopravvissuta alla stagione politica più difficile della storia britannica del dopoguerra solo grazie a una tetragona forza di volontà e a un'impassibilità tutta britannica che ieri, nel momento dell'addio, le è valsa tante manifestazioni di simpatia e di compassione da parte del pubblico.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Sabato 25 Maggio 2019, 07:30 - Ultimo aggiornamento: 25-05-2019 19:23
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP