La Brexit fa fuggire la Honda e lasciano sette deputati Labour

di Francesco Malfetano

Non ci sarà «un piano B laburista» per la Brexit. A minare le crescenti aspettative sull'accordo soft a cui stanno lavorando l'Europa e i Labour di Jeremy Corbyn, sono alcuni membri dello stesso Partito. Ieri infatti, 7 deputati laburisti hanno annunciato la propria fuoriuscita dal raggruppamento di centrosinistra. Principale motivo del contendere tra il Labour Party e i dissidenti - che appartengono all'ala centrista e liberal - è il fatto che, all'intesa più moderata con l'Unione europea prospettata dai vertici, preferiscono un secondo referendum che rimetta in discussione tutto.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Martedì 19 Febbraio 2019, 13:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP