Cento cani rapiti e diretti al macello su un camion, la polizia li salva e cerca i proprietari

Lunedì 25 Gennaio 2021 di Remo Sabatini
Una delle piccole gabbie piena di cani (immag pubbl dal quotidiano vietnamita Phapluat)

Gli animali, stipati all'inverosimile dentro le piccole gabbie di ferro arrugginite, erano più di cento. Di taglia e razze diverse, sarebbero dovuti finire tutti al macello. Fortunatamente per loro, stavolta è andata bene. Il camion che li trasportava, infatti, è stato fermato ieri pomeriggio dalla polizia vietnamita di Cam Xuyen, capitale del medesimo distretto nella provincia di Hà Tình che ha provveduto al sequestro del mezzo e del suo triste carico.

Cani maltrattati e denutriti, maxi multa al proprietario

I cani, come illustrato nelle drammatiche immagini diffuse dal quotidiano locale Phapluat, seppure stremati, erano ancora tutti vivi. Così, con il fermo degli autisti e mentre le indagini sono ancora in corso, la polizia ha lanciato un appello per riuscire a rintracciare i padroni dei cani che, stando a quanto trapelato, sarebbero stati tutti rapiti. Il traffico dei cani utilizzati per la carne, in Vietnam, è alimentato perlòpiù da animali rapiti ai loro proprietari da personaggi senza scrupoli che, per pochi soldi e solitamente a bordo di due ruote, perlustrano le città ed i villaggi per trovare le loro vittime che, una volta vendute al mercato nero, possono fruttare dieci volte tanto ai ristoranti che ancora offrono carne di cane e gatto. 

Ultimo aggiornamento: 17:45 © RIPRODUZIONE RISERVATA