Capitol Hill, Biden: «Assalto al congresso fu attacco alla democrazia. Trump? Non accettava la sconfitta»

Giovedì 6 Gennaio 2022
Capitol Hill, Biden: «Assalto al congresso fu attacco alla democrazia. Trump? Non accettava la sconfitta»

«Il 6 gennaio fu un'insurrezione armata e Donald Trump cercò di rovesciare elezioni libere, di sovvertire la costituzione e di fermare una trasferimento pacifico dei poteri attraverso un gruppo di balordi, tutto il mondo ha visto con i suoi occhi. Nemmeno durante la guerra civile questa cosa accadde. In questo luogo sacro fu attaccata la democrazia, un attacco brutale, ma il popolo ha resistito, la democrazia ha tenuto». Lo ha detto il presidente americano Joe Biden parlando dal Congresso in occasione della commemorazione dell'assalto a Capitol Hill del 6 gennaio dello scorso anno.

Capitol Hill, il processo: lo sciamano, i suprematisti e la "war room" in hotel con gli uomini di Trump

 

Capitol Hill, Biden attacca Trump

Biden passa poi all'attacco del suo predecessore alla Casa Bianca: «Donald Trump non fece nulla durante l'assedio di Capitol Hill. Non accettava di aver perso, era uno sconfitto, ma il suo ego è troppo forte, così ha cercato di riscrivere la storia, tessendo una tela di menzogne a danno degli interessi del Paese». E ha aggiunto: «Per la prima volta nella nostra storia degli Usa un presidente ha cercato di ostacolare un trasferimento pacifico del potere».

Video

 

Ultimo aggiornamento: 18:29 © RIPRODUZIONE RISERVATA