«Volevo un cesareo, ma mi hanno mandata a casa»: mamma perde bimba e denuncia

«Volevo un cesareo, ma mi hanno mandata a casa»: mamma perde bimba e denuncia
di Alessia Strinati

0
  • 341
Un dolore incolmabile quello di questa coppia, una mamma e un papà che hanno perso la loro bambina prima ancora che nascesse. Devan Cadwallader, 25 anni, era andata in ospedale, preoccupata perché non sentiva più muovere la sua bambina nella pancia, ma i medici l'hanno mandata a casa anche se in realtà la piccola era morta.

«Non sappiamo di chi sia la colpa ma sappiamo solo che siamo entrati in ospedale con una bimba sana e ne siamo usciti con una bara», ha detto la donna al Daily Mail raccontando quello che è accaduto il giorno in cui è morta la piccola. Preoccupata per l'assenza di movimenti nella pancia Devan è andata in ospedale con il marito, ma il personale sanitario l'ha ignorata e senza nemmeno visitarla l'ha fatta tornare a casa. 

Dopo qualche giorno, continuando a non sentire nulla ha preteso di essere visitata e ha scoperto che il battito era assente. La bambina è nata morta e ora la famiglia ha denunciato l'ospedale per capire cosa sia successo. Devan ha subito chiesto, durante il suo primo accesso al pronto soccorso, un cesareo ma le è stato rifiutato. Secondo lei, la politica secondo la quale l'ospedale limita il più possibile questo tipo di interventi potrebbe essere alla base della tremenda tragedia che ha subito.
Lunedì 10 Settembre 2018, 14:48 - Ultimo aggiornamento: 10-09-2018 15:05
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP