Cina, Xi Jinping si congratula con Joe Biden

Giovedì 26 Novembre 2020 di Erminia Voccia
Foto del 2015, Dipartimento di Stato Usa

Il messaggio “perfetto” è finalmente arrivato. Il presidente cinese Xi Jinping ha espresso le proprie congratulazioni a Joe Biden per l'elezione a presidente degli Stati Uniti d'America. Lo riferisce l’agenzia Xinhua, vicina al Governo di Pechino. Diversamente dalla cancelliera tedesca Angela Merkel e dal primo ministro britannico Boris Johnson, tra i primi leader mondiali a congratularsi con il presiddente eletto Biden lo scorso 8 novembre, Xi ha indugiato per diversi giorni prima di esprimersi. Le attese congratulazioni sono arrivate, non a caso, il giorno successsivo all'avvio formale da parte della General Services Administration (Gsa) della transizione dei poteri presidenziali. Come a dire: “La Cina non prende le parti di nessuno, né di Trump né di Biden”.  

Il presidente cinese ha detto che è nell'interesse di entrambi i Paesi lavorare per promuovere «lo sviluppo sano e stabile delle relazioni tra Cina e Stati Uniti, ma anche le speranze condivise in merito al futuro del mondo». «Ci auguriamo - ha affermato Xi - che entrambi i Paesi sostengano lo spirito di non conflittualità, evitino lo scontro, favoriscano il rispetto reciproco, attuino una cooperazione di tipo win-win (ovvero vantaggiosa per tutti, la linea che Pechino segue nella costruzione delle relazioni internazionali), si concentrino sulla cooperazione e sulla gestione e il controllo del conflitto».

«La Cina spera inoltre che la cooperazione con Washington e con ogni nazione della comunità internazionale prosegua nel segno del nobile obiettivo della pace mondiale e dello sviluppo», ha aggiunto il presidente cinese citato da Xinhua. Un messaggio che contribuisce a gettare acqua sul fuoco e completa le congratulazioni del vicepresidente cinese, Wang Qishan, dirette a Kamala Harris per l'elezione a vice presidente degli Stati Uniti. 

Video

La cautela di Pechino favorisce l'approccio al dialogo e alla cooperazione tra due Paesi, i cui rapporti sono arrivati negli ultimi quattro anni a toccare un punto bassissimo. Il sentimento anti-cinese negli Stati Uniti, che accumuna democratici e repubblicani, non ha fatto che rafforzarsi negli ultimi tempi. Ma in questo modo la Cina dimostra che c'è la possibilità di lavorare favorendo un approccio meno duro, nonostante il confronto con gli Usa sia ormai inevitabile, tanto in campo economico quanto in campo tecnologico. Biden considera la Repubblica Popolare un avversario e ha già manifestato l'intezione di praticare un approccio pragmatico che porti però Pechino ad adeguarsi alle regole dell'Omc.

Ultimo aggiornamento: 18:40 © RIPRODUZIONE RISERVATA